ascolta live streaming 
Home / Nachrichten / Ambiente / Miramar 2017 e AcegasApsAmga per un evento di sport a Zero Impact

Miramar 2017 e AcegasApsAmga per un evento di sport a Zero Impact

Sarà un Trieste Running Festival targato Miramar e all’insegna della sostenibilità quello che invaderà Trieste nel corso della prima settimana di maggio e avrà un numero magico: 80. Anzi, 80%. E’ infatti quello l’obiettivo di raccolta differenziata che sarà posto al Villaggio Miramar allestito sulla Riva del Mandracchio da giovedì 4 a sabato 7 maggio, con l’iniziativa denominata “Lo sconto che fa la differenza”.

Un traguardo sfidante come quello della maratona, che avrà un incentivo di tutto rilievo: se verrà raggiunta quota 80% infatti, a tutti gli esercenti sarà riconosciuto uno sconto del 5% sul costo dello spazio commerciale. Per facilitare il raggiungimento dell’obiettivo, all’interno del Villaggio saranno posizionate 9 isole di contenitori per i rifiuti. Inoltre, per gli espositori sarà allestito un punto di raccolta mobile dedicato per il conferimento di imballaggi ingombranti come scatole, cartoni, ecc.
Sarà poi messa

in pista una forte attività di comunicazione. Innanzitutto saranno posizionati speciali totem informativi sulle norme di comportamento da tenere. Inoltre l’organizzazione di Miramar metterà in campo un green team di ragazzi col compito di monitorare i corretti comportamenti e indicare le giuste modalità di conferimento rifiuti.
L’idea di agganciare un incentivo economico all’obiettivo di raccolta differenziata ha un duplice scopo. Da un lato, motivare gli esercenti al massimo impegno verso un tema di estrema rilevanza per garantire decoro e sostenibilità alla manifestazione. Dall’altro, sensibilizzare tutti i triestini all’importanza di una corretta separazione dei rifiuti, in una città in cui tale percentuale è sensibilmente aumentata negli ultimi anni (attualmente al 40% c.a.), ma che rimane ben al di sotto della media regionale.
Al di là dell’obiettivo di raccolta differenziata posto per il Villaggio, il Trieste Running Festival sarà a tutti gli effetti un evento a impatto zero, come attesta anche il marchio ZeroImpactEvent by AcegasApsAmga che accompagna l’intera kermesse.

La raccolta differenziata sarà potenziata anche al di fuori del Villaggio Miramar. Innanzitutto attorno alla zona di arrivo delle competizioni di domenica 7 maggio, con 12 batterie da 5 contenitori (organico, plastica, carta, vetro-lattine e secco non differenziabile) posate in piazza Unità, piazza Verdi, Piazza Borsa e in prossimità dei punti ristoro delle Trieste Europe Marathon&Half Marathon e Costiera Run (Via del Teatro) e della Generali Miramar Family (Largo Granatieri).
La raccolta differenziata sarà inoltre potenziata anche lungo il percorso della corsa non competitiva Generali Miramar Family, di gran lunga la più partecipata con circa 8mila al via, che dal Castello di Miramare arriverà in Piazza Unità. A ogni chilometro sarà allestito uno speciale totem segna-distanza dotato dei 5 contenitori, in modo da poter raccogliere depositare ogni tipo di rifiuto prodotto dall’imponente flusso di persone.
Anche i servizi di pulizia e spazzamento strade nella zona Riva del Mandracchio – Piazza Unità e lungo i percorsi di gara saranno potenziati. In particolare saranno al lavoro circa 20 operatori incaricati, oltre che della pulizia, anche dello svuotamento continuo dei contenitori dei rifiuti, sia in città che lungo i percorsi di gara.
Il Trieste Running Festival sarà poi l’occasione per la promozione dell’acquedotto triestino. Tutti i partecipanti alla Generali Miramar Family troveranno nel pacco gara un’esclusiva bottiglietta per contenere l’acqua di rete. Si tratta di un oggetto di forma appiattita, progettato e realizzato (interamente in Italia) da Koan Moltimedia, su disegno dall’architetto Sotirios Papadopulous, di Vicenza, particolarmente idoneo per essere facilmente trasportato in borsetta o nelle giacche. Inoltre la bottiglietta è realizzata in PETG (polietilene teraftalato glicolico), la cui molecola assicura trasparenza, robustezza e, soprattutto, ne permette il lavaggio e quindi il riutilizzo assolutamente sicuro.

Assieme alla bottiglietta saranno veicolate le istruzioni per scaricare l’App Acquologo, la nuova applicazione gratuita del Gruppo Hera che consente di accedere a numerosi utili funzioni per tutti i clienti AcegasApsAmga, come la lettura del proprio contatore idrico, l’alert in caso di interruzione dell’acqua per lavori programmati, o conoscere la qualità dell’acqua del rubinetto di casa.
Inoltre, a beneficio di runner e visitatori, nei pressi dell’arrivo (radice del Molo Audace, adiacente alla fermata dei bus) sarà allestito un erogatore di acqua di rete dotato di ben 10 rubinetti. L’installazione servirà anche a ridurre il consumo di bottiglie d’acqua di plastica.

Ecco le interviste a Roberto Gasparetto, direttore Direttore Generale AcegasApsAmga, Pierpaolo Roberti, Vicesindaco Comune di Trieste,Luisa Polli, Assessore all’Ambiente Comune di Trieste e Fabio Carini, Event Manager Miramar.

Miramar 2017 e AcegasApsAmga per un evento di sport a Zero Impact ultima modifica: 2017-04-21T19:41:18+00:00 da Barbara

Prova anche

Eurovision Song Contest 2017 su Radio Punto Zero

Ogni giorno collegamenti in diretta da Kiev con il nostro inviato Duane Zigliotto

Home / News / Ambiente / Miramar 2017 e AcegasApsAmga per un evento di sport a Zero Impact

Miramar 2017 e AcegasApsAmga per un evento di sport a Zero Impact

Sarà un Trieste Running Festival targato Miramar e all’insegna della sostenibilità quello che invaderà Trieste nel corso della prima settimana di maggio e avrà un numero magico: 80. Anzi, 80%. E’ infatti quello l’obiettivo di raccolta differenziata che sarà posto al Villaggio Miramar allestito sulla Riva del Mandracchio da giovedì 4 a sabato 7 maggio, con l’iniziativa denominata “Lo sconto che fa la differenza”.

Un traguardo sfidante come quello della maratona, che avrà un incentivo di tutto rilievo: se verrà raggiunta quota 80% infatti, a tutti gli esercenti sarà riconosciuto uno sconto del 5% sul costo dello spazio commerciale. Per facilitare il raggiungimento dell’obiettivo, all’interno del Villaggio saranno posizionate 9 isole di contenitori per i rifiuti. Inoltre, per gli espositori sarà allestito un punto di raccolta mobile dedicato per il conferimento di imballaggi ingombranti come scatole, cartoni, ecc.
Sarà poi messa

in pista una forte attività di comunicazione. Innanzitutto saranno posizionati speciali totem informativi sulle norme di comportamento da tenere. Inoltre l’organizzazione di Miramar metterà in campo un green team di ragazzi col compito di monitorare i corretti comportamenti e indicare le giuste modalità di conferimento rifiuti.
L’idea di agganciare un incentivo economico all’obiettivo di raccolta differenziata ha un duplice scopo. Da un lato, motivare gli esercenti al massimo impegno verso un tema di estrema rilevanza per garantire decoro e sostenibilità alla manifestazione. Dall’altro, sensibilizzare tutti i triestini all’importanza di una corretta separazione dei rifiuti, in una città in cui tale percentuale è sensibilmente aumentata negli ultimi anni (attualmente al 40% c.a.), ma che rimane ben al di sotto della media regionale.
Al di là dell’obiettivo di raccolta differenziata posto per il Villaggio, il Trieste Running Festival sarà a tutti gli effetti un evento a impatto zero, come attesta anche il marchio ZeroImpactEvent by AcegasApsAmga che accompagna l’intera kermesse.

La raccolta differenziata sarà potenziata anche al di fuori del Villaggio Miramar. Innanzitutto attorno alla zona di arrivo delle competizioni di domenica 7 maggio, con 12 batterie da 5 contenitori (organico, plastica, carta, vetro-lattine e secco non differenziabile) posate in piazza Unità, piazza Verdi, Piazza Borsa e in prossimità dei punti ristoro delle Trieste Europe Marathon&Half Marathon e Costiera Run (Via del Teatro) e della Generali Miramar Family (Largo Granatieri).
La raccolta differenziata sarà inoltre potenziata anche lungo il percorso della corsa non competitiva Generali Miramar Family, di gran lunga la più partecipata con circa 8mila al via, che dal Castello di Miramare arriverà in Piazza Unità. A ogni chilometro sarà allestito uno speciale totem segna-distanza dotato dei 5 contenitori, in modo da poter raccogliere depositare ogni tipo di rifiuto prodotto dall’imponente flusso di persone.
Anche i servizi di pulizia e spazzamento strade nella zona Riva del Mandracchio – Piazza Unità e lungo i percorsi di gara saranno potenziati. In particolare saranno al lavoro circa 20 operatori incaricati, oltre che della pulizia, anche dello svuotamento continuo dei contenitori dei rifiuti, sia in città che lungo i percorsi di gara.
Il Trieste Running Festival sarà poi l’occasione per la promozione dell’acquedotto triestino. Tutti i partecipanti alla Generali Miramar Family troveranno nel pacco gara un’esclusiva bottiglietta per contenere l’acqua di rete. Si tratta di un oggetto di forma appiattita, progettato e realizzato (interamente in Italia) da Koan Moltimedia, su disegno dall’architetto Sotirios Papadopulous, di Vicenza, particolarmente idoneo per essere facilmente trasportato in borsetta o nelle giacche. Inoltre la bottiglietta è realizzata in PETG (polietilene teraftalato glicolico), la cui molecola assicura trasparenza, robustezza e, soprattutto, ne permette il lavaggio e quindi il riutilizzo assolutamente sicuro.

Assieme alla bottiglietta saranno veicolate le istruzioni per scaricare l’App Acquologo, la nuova applicazione gratuita del Gruppo Hera che consente di accedere a numerosi utili funzioni per tutti i clienti AcegasApsAmga, come la lettura del proprio contatore idrico, l’alert in caso di interruzione dell’acqua per lavori programmati, o conoscere la qualità dell’acqua del rubinetto di casa.
Inoltre, a beneficio di runner e visitatori, nei pressi dell’arrivo (radice del Molo Audace, adiacente alla fermata dei bus) sarà allestito un erogatore di acqua di rete dotato di ben 10 rubinetti. L’installazione servirà anche a ridurre il consumo di bottiglie d’acqua di plastica.

Ecco le interviste a Roberto Gasparetto, direttore Direttore Generale AcegasApsAmga, Pierpaolo Roberti, Vicesindaco Comune di Trieste,Luisa Polli, Assessore all’Ambiente Comune di Trieste e Fabio Carini, Event Manager Miramar.

Miramar 2017 e AcegasApsAmga per un evento di sport a Zero Impact ultima modifica: 2017-04-21T19:41:18+00:00 da Barbara

Prova anche

Biofesta, il Festival dei prodotti locali e biologici regionali

Si stanno scaldando i fornelli per la diciassettesima edizione della “Biofesta” organizzata dalla Pro Loco ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 6 =

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi